ARE WE ALONE?


Pluralità dei Mondi

  I Presocratici
  Autori Greco-romani

      Cicerone
      Luciano Samosatese
      Plutarco

  Il Medioevo
      Giordano Bruno
  Sostegno al Sistema Copernicano
      Scienziati
      Letterati

  Nuovi Telescopi
      Schiaparelli
      Flammarion
  La Scienza Moderna

Pianeti extrasolari

  Stelle
  Pianeti
  Formazione sistemi planetari
  Metodi di Rivelazione
  Pianeti attono ad altre stelle


Pianeti attorno a stelle diverse dal Sole

Sino ad oggi sono circa 760 i pianeti scoperti attorno a stelle di tipo Solare e non. Questo numero tende continuamente a crescere grazie alle nuove osservazioni e alla disponibilità di strumenti posti al di fuori dell'atmosfera terrestre.

PSR B1257+12 b

psrPrino pianeta individuato nel 1992 Wolszscan e Frail orbitante attorno ad una vecchia stella di neutroni in rapida rotazione (pulsar), durante una grande ricerca condotta sulle queste stelle a partire dal 1990 con il grande radiotelescopio di Arecibo. Le pulsar sono osservabili a causa della loro emissione di onde radio intense e dotate di grandissima regolarità. Queste stelle sono estremamente piccole e dense e rappresentano i resti della esplosione di una supernova, che segna la morte della stella massiva originaria.
Le pulsar emettono impulsi regolari di onde radio e questi sono facilmente confrontabili ai migliori orologi atomici terrestri. Un pianeta orbitante determina una "oscillazione" della stella attorno al centro di massa del sistema stella-pianeta e ciò perturba la frequenza di emissione di alcuni millisecondi.

Dati Stellari

Costellazione
Distanza
Raggio
Temperatura
Rotazione
Età
Vergine
978 anni luce
696000 km
600000 K
0,006 sec
1 Ganni

 

51 Pegasi b

dd51 Peg b fu il primo pianeta gioviano, orbitante attorno ad una stella di tipo solare, ad essere scoperto con il metodo delle velocità radiali basato sulla spettroscopia Doppler da Mayer e Queloz nel 1995. Il pianeta potrebbe essere in grado di trattenere un'atmosfera, malgrado la sua temperatura sia stimata intorno ai 1200K.
Ha dimensioni pari alla metà dei quelle di Giove e ruota molto vicino alla stella compagna, e incompatibile con le teorie di formazione di un sistema planetario. Potrebbe occupare una tale orbita a causa di una migrazione planetaria.

 

Dati Stellari

Costellazione
Distanza
Raggio
Temperatura
Massa
Età
Pegaso
50,9 anni luce
1,256 RSol
5800 K
1,11 MSol
3-5 Ganni

 

Dati Pianeta

Massa
Raggio orbita
Periodo Orbitale
Eccentricità
0,5 MGiove
0,052 UA
4,23 giorni
0

 

HD 209458 b

hd 209458HD 209458, è una stella simile al Sole, distante 150 anni luce. La presenza di un pianeta è stata dedotta con il metodo del transito attraverso l'analisi della curva di luce della stella, essendo l'orbita del pianeta orientata rispetto alla linea visuale in modo da poter osservare il suo transito.

Quando sono note le proprietà della stella, si possono usare i dati sulla curva di luce del transito per determinare molte proprietà del pianeta non derivabili dalle misure di velocità radiale. Questo pianeta ruota ad una distanza molto piccola su un'orbita circolare.

Il telescopio Spaziale Spitzer ha per la prima volta catturato la luce proveniente da queso pianeta, potendo così identificare le tracce delle molecole presenti nella sua atmosfera. Potrebbe esservi acqua sepolta sotto uno spesso strato di nubi alte e prive d'acqua. Queste nubi potrebbero essere riempite di polvere. HD 209458b, ha mostrato sottili grani di sabbia, detti silicati, nella sua atmosfera. Oltre alle molecole precedenti è stato individuati Ossigeno e Carbonio e molecole di Sodio, di ossido di Titanio e di Vanadio. Sono stati individuati venti ad altissima velocità.

Dati Stellari

Costellazione
Distanza
Raggio
Temperatura
Massa
Età
Pegaso
254 anni luce
1,15 RSol
6075 K
1,15 MSol
3-5 Ganni

 

Dati Pianeta

Massa
Raggio orbita
Periodo Orbitale
Eccentricità
0,71 MGiove
0,047 UA
3,5 giorni
0,014

 

Curva di luce di HD209458

OGLE235-MOA 53b

ogle 235Primo pianeta scoperto nel 2004 con il metodo delle microlenti nell'ambito del progetto OGLE. La stella compagna ha le dimensioni del Sole posta a circa 19000 anni luce ed è situata nella costellazione del Sagittario.
Il pianeta di massa pari a tre volte quella di Giove e orbitante ad una distanza assai simile a quella di Giove dal Sole.
(La figura a lato, sul sito della NASA, mostra la stella nel campo della costellazione del Sagittario).

 

Dati Stellari

Costellazione
Distanza
Raggio
Temperatura
Massa
Età
Sagittario
19000 anni luce
-
-
0,63 MSol
-

 

Dati Pianeta

Massa
Raggio orbita
Periodo Orbitale
Eccentricità
2,6 MGiove
4-6 UA
-
-

 

2M1207 b

2m1207Questo è il primo pianeta direttamente osservato da un team dell'ESO, guidato da Chauvin e al. nel 2004.
É un giovane pianeta gigante, che ruota attorno ad una nana marrone, catalogata come 2M1207, dell'età di soli 8 milioni di anni, ma con una massa 42 volte maggiore di quella del nostro sole.
La foto qui riprodotta è stata scattata in Cile con una macchina fotografica a infrarossi. (La stella è in colore bluastro, mentre il pianeta è rossastro).
2M1207b è circa 100 volte meno luminoso della sua stella compagna.

 

 

Dati Stellari

Costellazione
Distanza
Raggio
Temperatura
Massa
Età
Centauro
172 anni luce
0,25 RSol
2600 K
0,025 MSol
8 MAnni

 

Dati Pianeta

Massa
Raggio orbita
Periodo Orbitale
Eccentricità
3-10 MGiove
40-50 UA
-
-